FONTE
FONTE
Titolo operaSarcofago di Seda
Anno541 d.C.
Periodoetà bizantina
EpocaTarda Antichità
NoteCIL XI, 310 = RUGO III, 27 = Collezioni Museo Arcivescovile, pp. 39-40 (trad. P. Novara), dall'area della cattedrale. Museo Arcivescovile di Ravenna.
PASSO
Testo originaleHic requiescit in pace vir s(u)bl(imus) / Seda ignucus et cubicularius re/gis Theoderici qui vixit ann(os) pl(us) m(inus) / XL depositus est sub d(ie) IIII Id(us) / Martias Basilio Iun(iore) v(iro) c(larissimo) cons(ule) / indictione quarta.
TraduzioneQui riposa in pace il sublime Seda, eunuco e cubiculario di re Teoderico, che visse più o meno quarant'anni. Fu sepolto il terzo giorno prima delle idi di marzo (12 marzo), sotto il consolato dell'uomo chiarissimo Basilio iuniore, nella quarta indizione.
NoteSarcofago di un eunuco che da giovane, tra i 20 e i 25 anni, fu membro della corte teodericiana a stretto contatto col re.
COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2012
NomeAssorati G.

data ultima modifica: 17/07/2015
fonte

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.