STRADA
STRADA STORICA
StatoItalia
RegioneEmilia - Romagna
NomeVia del Confine
AnnoIII-II sec. a.C.
Periodoetà della colonizzazione
EpocaRepubblicano
Inizio (luogo)Rimini
Fine (luogo)Ravenna?
DescrizioneLa via del Confine riprende nel nome il probabile ruolo confinario dell’area centuriata cesenate, di cui è in effetti il limite orientale: gli studi però hanno ampliato la portata e i termini della strada, identificandola con un percorso di penetrazione in pianura forse derivante dalla via Flaminia, e che quindi risalirebbe al III sec. a.C., successivamente alla fondazione di Rimini da cui, pare, partisse in antico la via, e comunque non dopo la realizzazione della via Flaminia, momento al quale si colloca l’inizio della divisione centuriate della pianura cesenate e riminese: da queste considerazioni parte un’ipotesi per cui in origine il tracciato proseguisse oltre i limiti attualmente riconosciuti per penetrare più profondamente in pianura oltrepassando Ravenna. Le successive costruzioni delle vie Emilia e Popilia misero in ombra questo tracciato, ma la vitalità dell’area centuriata e soprattutto le difficoltà di manutenzione della via costiera, la Popilia, possono aver periodicamente rimesso al centro dell’attenzione la via del Confine. Il principale momento di rivalutazione sembra coincidere con la realizzazione dell’unica iscrizione collegabile alla strada, il miliario di Pisignano: realizzato nel 75 d.C. dall’imperatore Vespasiano (Rigato 2006), nonostante le difficoltà di lettura e gli spostamenti del manufatto, esso probabilmente testimonia lavori di manutenzione imperiali atti al ripristino di buoni collegamenti tra Ravenna, sede della flotta imperiale, e Rimini, evitando la via di costa, la Popilia, forse allora in cattive condizioni. È probabile altresì che tali lavori abbiano coinvolto una parte dell’antica Popilia, fino alla stazione Ad Sabis, da cui può essere stato creato un diverticolo lungo il fiume Savio fino all’immissione nella via del Confine, per poi proseguire per Rimini, come indicato da alcuni miliari anepigrafi e dalle numerose tracce di strada glareata, fino ad alcuni chilometri da essa, quando i due percorsi coincidevano forse già prima. Quale che fosse l’originale lunghezza, probabilmente la via del Confine assunse in quell’occasione il percorso che mantiene tuttora: se poi si assume l’identificazione ì del toponimo di Ad Novas con la località di Montaletto di Cesenatico, la via del Confine appare anche nella Tabula Peutingeriana (IV, 1), con l’aggiunta alle stazioni di cambio citate, di quella chiamata Ad Rubico.

Bibl. B. Farfaneti, La via del Confine, “Atlante Tematico di Topografia Antica” 13 (2004), pp. 65-79; P. Battelli, L’irraggiamento viario da Forum Livi (Forlì) e Forum Popili (Forlimpopoli) in età antica, “Atlante Tematico di Topografia Antica” 13 (2004), pp. 87, 88, 97; D. Rigato, Quando i conti non tornano…ovvero le vicende del milliario romano della pieve di S. Stefano di Pisignano, “Il Carrobbio” 32 (2006), pp. 37-48; F. Lenzi (a cura di), Regio VIII. Luoghi, uomini, percorsi dell'età romana in Emilia - Romagna, Bologna 2006, pp. 622-623; P.L. Dall'Aglio, I. Di Cocco, La linea e la rete. Formazione storica del sistema stradale in Emilia - Romagna, Milano 2006, pp. 154, 204-208, 333.

COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2012
NomeAssorati G.

data ultima modifica: 05/07/2012
Viabilità storica

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.