PERSONAGGIO
PERSONAGGIO STORICO
Nome sceltoTeodora
Dati anagrafici497-548 d.C.
Luogo di nascitaCostantinopoli
Data di nascita14 marzo 497 d.C.
Luogo di morteCostantinopoli
Data di morte28 giugno 548 d.C.
QualificaImperatore
Note biograficheNonostante il pregiudizio negativo della principale fonte sulla vita di Teodora, le opere dello storico Procopio di Cesarea, è possibile ricostruire alcuni dati essenziali della vicenda della potente imperatrice. Nata a Costantinopoli nel 497, cresce nell’ambiente dell’ippodromo in una famiglia dedita agli spettacoli: il padre infatti era un addetto alla cura degli orsi, mentre la madre faceva l’attrice (l’area dell’ippodromo era nota anche per rappresentazioni sceniche spesso comiche e licenziose). La morte del padre e avverse vicende nel nuovo matrimonio della madre portarono la famiglia ad allontanarsi dall’ippodromo, ma ad entrare in contatto con altri ambienti, anche più vicini alla corte. Da attrice e cortigiana Teodora conosce Giustiniano e ne diventa l’unica amante, giungendo ad avere favori ed influenza. Infine attorno al 524 Giustiniano decide di prenderla come moglie legittima, ma dovrà attendere oltre un anno per compiere tale atto: dovrà soprattutto vincere le pressioni della corte e soprattutto convincere lo zio imperatore Giustino ad intervenire sulla legislazione sul divieto di matrimonio per membri della corte, della più alta burocrazia e dell’alta ufficialità dell’esercito con donne che facciano lavori di dubbia reputazione e condotta. La vittoria di Giustiniano, sancita dal matrimonio nel 525, prelude alla definitiva presa del potere della nuova coppia. Nell’aprile 527 è incoronata imperatrice in quanto moglie del collega imperatore Giustiniano, da poco eletto da Giustino correggente, e nell’agosto di quell’anno partecipa all’elevazione definitiva del marito.
La sua influenza e forza, già segnalata per intercessioni e favori soprattutto a favore della fazione Azzurra del circo e contro cortigiani a lei ostili, si rivelerà in tutta la sua efficacia nel 532, quando guiderà la repressione della rivolta di Nika scoppiata proprio dall’ippodromo di Costantinopoli, mentre Giustiniano si fece prendere dal panico. La sua influenza fu importante nella legislazione religiosa del primo Giustiniano: aderente al monofisismo, Teodora diresse le scelte del marito in modo da favorire il compromesso tra ortodossi e monofisiti, con scelte che nell’immediato diedero stabilità e unità alla società imperiale, in attesa di confronti e sviluppi che alla lunga portarono invece a scismi e a malcontento diffuso. Grazie alla rete di rapporti femminili intrecciata a partire dalla corte, Teodora riuscì ad avere influenza anche su generali ed altri potenti dell’impero, spesso riuscendo ad imporre propri favoriti e giungendo per questo a scontri non solo diplomatici, come col generale Belisario, prima favorito poi osteggiato proprio durante la seconda campagna d’Italia: la sua effige in San Vitale, che risale agli anni attorno al 547, sembra quasi indicare questa capacità di influenza e certo esprime il suo potere nell’ambito della corte costantinopolitana.
La sua morte senza figli, avvenuta nel 548, lasciò un vuoto di potere a corte che solo in parte Giustiniano riuscì a riempire, in quanto permise l’ascesa di altri personaggi, tra cui il futuro imperatore Giustino II.

COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2012
NomeAssorati G.

ultima modifica: 12/06/2012
personaggio storico

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.