preparato anatomico

Museo di Palazzo Poggi
Via Zamboni, 33
Bologna
Tipo: orecchio con ghiandole e muscoli
Categoria: anatomia
Morandi Anna  1714/ 1774  ceroplasta
cera/ modellatura/ pittura, legno/ intaglio
cm 83 (a) 39 (la) 39 (p)
g 720 g
sec. XVIII
1755 - 1774
Il modello mostra una riproduzione fortemente ingrandita dell'orecchio esterno rivestito dai tegumenti e completato dai muscoli auricolari che si inseriscono sulla parte ossea del temporale. Davanti ed in basso, parzialmente coperto dal lobo dell'orecchio, si intravede la ghiandola parotide con la sua ricca rete vascolare. Dal margine anteroinferiore del modello si dipartono il muscolo elevatore del palato ed il muscolo tensore del palato. In una visione da tergo, dopo asportazione della piramide del temporale, si può evidenziare la membrana del timpano con il relativo muscolo tensore del timpano. Si nota inoltre la struttura interna della parte mastoidea del temporale, caratterizzata dalla presenza di piccole cellette confluenti.
La cera anatomica poggia su di un piedistallo in legno, laccato di nero.


L'attribuzione di questo preparato ad Anna Morandi Manzolini risale a Giuseppe Angelelli, che nel 1780, descrivendo la stanza di notomia allestita all'Istituto delle Scienze di Bologna, riferisce della presenza di un "[...] elegante piedistallo su cui poggia una custodia fornita di cristalli dentro la quale è racchiuso un orecchio di cera che ha una dimensione infinitamente superiore a qualla umana [...]. Anche questo - conclude Angelelli - è della Manzolini".
L'attribuzione viene successivamente confermata anche da Michele Medici nel 1856, che in margine al suo Elogio dedicato ai coniugi Manzolini, ricorda l'inventario Solimei dei preparati anatomici compiuti dalla Morandi e posseduti in quel momento da Francesco Rizzoli. All'interno della collezione è presente "un orecchio portato ad una grandezza che passa le naturali dimensioni". E' necessario sottolineare l'incongruenza storica, per la quale, al di là della conferma attributiva di Medici, l'orecchio Solimei non poteva certamente essere già conservato all'Istituto delle Scienze, dove venne visto da Angelelli nel 1780: l'arrivo della raccolta Solimei dovette avvenire successivamente al 1856, quando Palazzo Poggi era da tempo sede universitaria.
La Morandi ebbe una committenza vasta e non risulta difficile credere all'esistenza di due differenti preparati, anche se piuttosto simili fra loro; assieme al marito produsse infatti diverse copie dei modelli dedicati ai cinque sensi (la medesima serie oggi conservata al Museo di Palazzo Poggi): per la Royal Accademy di Londra e per il procuratore veneziano Alvise IV Mocenigo.
Va ricordato inoltre che nell'Inventario della Stanza Anatomica dell'Istituto delle Scienze stilato nel 1766 (prima dunque che la suppellettile morandiana venisse acquistata nel 1776 dall'Assunteria dell'Istituto presso il conte Ranuzzi), viene citata la preparazione in esame come opera del medico imolese Antonio Maria Valsalva (1666-1723), tra l'altro collocata "sopra un piedistallo e al di dentro di un cristallo", conformemente alla successiva descrizione dell'Angelelli.
Nel catologo della mostra dedicata alle cere anatomiche settecentesche del 1981, si ipotizza anche la possibilità che l'orecchio sia stato compiuto dal marito di Anna Morandi, il ceroplasta Giovanni Manzolini (vedi OSS).

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.