Teatro Comunale - Fiumalbo

Elementi caratterizzanti
Dati tecnici
pianta rettangolare con balconata
70 posti
2005-2009
fonti archivistiche
Palazzo Comunale
Via Capitano Alberto Coppi 2
loc. Fiumalbo
Fiumalbo (MO)

Fondazione: XX
Questo piccolo teatro, posto all’interno della Residenza Comunale, consta di una sala a pianta rettangolare con balconata. L’edificio è parte di un complesso architettonico assai articolato che in passato ospitò il Monastero delle Domenicane di Santa Caterina da Siena, fondato nel 1579 per volontà della comunità fiumalbina. Il monastero venne formalmente soppresso a seguito del Decreto napoleonico dell’8 giugno 1805. Nel tempo la struttura originale ha subito modifiche dovute principalmente all’insediamento della sede municipale, tuttavia ne è stata preservata la volumetria e forse la stessa articolazione spaziale. Muri perimetrali e vani ampi, compreso il sistema delle volte al piano terra, parrebbero essere rimasti i medesimi dal XVI secolo.
Dalla documentazione reperita, dagli architetti che ne hanno curato il restauro, risulta che un ampio locale identificato con il “refettorio vecchio” dell’antico monastero, dapprima utilizzato come sala comunale, venne successivamente adattato ad uso di teatro. La trasformazione pare abbia avuto luogo ai primi del Novecento, tuttavia una lettera datata 5 maggio 1865 confermerebbe che nel corso di alcuni lavori di sistemazione, realizzati all’interno della casa comunale, era già stato previsto questo adattamento. Inoltre un inventario più antico, probabilmente della fine del ‘700, proverebbe inequivocabilmente la presenza di un teatro già in quell’epoca. Vi si annota infatti la presenza di elementi necessari alla funzionalità teatrale, ossia “[…] lumini di latta ad uso del teatro […] uno scenario di legno con suo sipario e varie scene formate sul palco […] quadro sopra il teatro con l’arma del Comune […] un legno lungo ad uso del scenario”. La significativa testimonianza si riferirebbe ad un diverso locale adibito ad uso di teatro la cui localizzazione tuttavia non è stata ancora individuata.
L’attuale sala teatrale è stata in uso, anche come cinema e per feste popolari e balli fino agli anni ’70 del Novecento, ne è seguito un periodo di abbandono e degrado in cui sia la sala che i vani accessori annessi sono stati utilizzati come deposito. Nel 2007 sono stati avviati i lavori di restauro completati due anni dopo, affidati agli architetti Macchitelli e Ronchi di “gruppo 903” di Modena.
Il teatrino, semplice ed elegante, è predisposto per una settantina di spettatori che trovano posto nella sola platea mentre la balconata, anch’essa di contenute dimensioni, chiude un inconsueto angolo opposto al palcoscenico. Il soffitto presenta una decorazione che ne circoscrive l’intero perimetro con al centro un decoro floreale, mentre due larghe fasce pittoriche a specchiature con festoni, nastri e cartigli su campo azzurro, ornano i sottostanti i lati lunghi. Decorazioni queste riproposte anche sulla balconata ove affiancano il cartiglio centrale su cui è riportata la data 1932 in numeri romani, il tutto in gusto tardo Liberty.
Attualmente il teatro svolge prevalentemente un’attività culturale polivalente.
(Lidia Bortolotti)




Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.