FONTE
FONTE
AutoreGiovenale
Titolo operaSaturae
Anno127/130 ca. d.C.
Periodoetà degli imperatori adottivi
EpocaAlto Imperiale
Noteed.: L. Canali (a cura di), Satire, Milano 1976 (trad. it.: E. Barelli).
PASSO
LocalizzazioneI, vv.58-62
Testo originaleCum fas esse putet curam sperare cohortis / qui bona donavit praesepibus et caret omni / maiorum censu, dum pervolat axe citato / Flaminiam puer Automedon? Nam lora tenebat / ipse, lacernatae cum se iactaret amicae.
TraduzioneQuando c'è chi pensa che sia la cosa più naturale di questo mondo ambire al comando di una coorte, dopo aver scialacquato il patrimonio in cavalli ed esser rimasto senza più un soldo; e intanto corre sul cocchio, a rotta di collo, per la via Flaminia, come Automedonte, e tiene lui stesso le briglie, strisciandosi addosso all'amica togata.
COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2011
NomeAssorati G.

data ultima modifica: 16/11/2011
fonte

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.