FONTE
FONTE
AutoreMario di Avenches
Titolo operaChronica
Anno581 ca. d.C.
Periodoetà bizantina
EpocaAlto Medioevo
Noteed.: T. Mommsen (ed.), Chronica minora saec. IV, V, VI, VII, vol. 2, Berlin 1894 (rist. anast. Muenchen 1981), pp. 225-239 (trad. parziali: M. Pierpaoli (a cura di), Vita e personaggi di Ravenna antica, Ravenna 1984, pp. 266-267 (trad. del curatore))
PASSO
Localizzaziones.a. 461
Testo originaleSeverino et Dagauulfo. His consulibus deiectus est Maiorianus de imperio in civitate Dertona a Recemere patricio, et interfectus est super Ira fluvio: et levatus est Severus imperator Ravenna.
TraduzioneSeverino e Dagaulfo consoli. In questo consolato fu deposto dall'impero Maggioriano nella città di Tortona ad opera del patrizio Ricimero e fu ucciso sul fiume Ira (Staffora); a Ravenna fu proclamato imperatore Severo.

Note461 d.C.
PASSO
Localizzaziones.a. 473
Testo originaleLeone V. Hoc consule levatus est Licerius imperator Ravenna.
TraduzioneLeone console per la quinta volta. Sotto questo console Glicerio è nominato imperatore a Ravenna.
Note473 d.C.
PASSO
Localizzaziones.a. 492-493
Testo originaleAnastasio et Rufo. His consulibus occisus est Odovacer rex a rege Theuderico in Laureto.
TraduzioneAnastasio e Rufo consoli. Sotto questi consoli re Odoacre è ucciso da re Teoderico presso il palazzo del Loreto.
NoteI consoli indicati sono quelli del 492, ma il fatto avviene nel 493 sotto il consolato di Albino giovane e Eusebio per la seconda volta, non indicati dal cronista; il palazzo del Lauretum era stato realizzato da Valentiniano III poco fuori Ravenna.
PASSO
Localizzaziones.a. 525
Testo originaleProbo iuniore et Philoxeno. Ind. III. His conss. occisus est Symmachus patricius Ravennae.
TraduzioneProbo il giovane e Filosseno consoli. Terza indizione. Durante il loro consolato fu ucciso a Ravenna il patrizio Simmaco.
Note525 d.C.
PASSO
Localizzaziones.a. 526
Testo originaleOlibrio. Ind. IIII. Hoc consule defunctus est Theudoricus rex Gothorum in urbe Ravenna et levatus est Atalaricus nepos eius rex.
TraduzioneOlibrio console. Quarta indizione. Sotto questo console muore il re dei Goti Teodorico nella città di Ravenna e viene nominato re Atalarico suo nipote.
Note526 d.C.
PASSO
Localizzaziones.a. 539
Testo originaleAppione. Ind. II. Hoc consule Theudebertus rex Francorum Italiam ingressus Liguriam Aemiliamque devastavit, eiusque exercitus loci infirmitate gravatus valde contribulatus est.
TraduzioneApione console. Seconda indizione. Sotto questo console il re dei Franchi Teodeberto entra in Italia e saccheggia Liguria ed Emilia, ma in quei luoghi il suo esercito viene falcidiato da una forte pestilenza.
Note539 d.C.
PASSO
Localizzaziones.a. 540
Testo originaleIustino. Ind. III. [1] Hoc cons. Persi Antiochiam vastaverunt universamque Syriam depopulantes. [2] Eo anno Belesarius patricius Wittegis regem Gothorum de Ravenna captivum abductum Costantinopoli cum uxore et thesauris Justino Augusto praesentavit.
TraduzioneGiustino console. Terza indizione. [1] Sotto questo console i Persiani devastarono Antiochia e tutta la Siria spopolandola. [2] In quest'anno il patrizio Belisario condusse via prigioniero da Ravenna a Costantinopoli il re dei Goti Vitige con la moglie e i tesori e lo presentò a Giustino Augusto.
Note540 d.C.
PASSO
Localizzaziones.a. 572
Testo originaleAn. VI. cons. Justini iun. Aug. Ind. V. Hoc anno Albuenus rex Langobardorum a suis, id est, Hilmaegis cum reliquis consentiente uxore sua Verona interfectus est: et supra scriptus Hilmegis cum ante dicta uxore ipsius, quam sibi sociaverat, et omnem thesaurum, tam quod de Pannonia exhibuerat quam quod de Italia congregaverat, cum partem exercitus, Ravennae rei publicae se tradidit.
TraduzioneAnno sesto anno di consolato di Giustino il giovane Augusto. Quinta indizione. In quest'anno Alboino, re dei Longobardi, fu ucciso a Verona dai suoi, e cioè da Elmichi con gli altri d'accordo con sua moglie; il suddetto Elmichi con la predetta moglie di quello, che egli aveva unito a sé, e con tutti i tesori, sia quelli portati dalla Pannonia sia quelli ammassati in Italia, con parte dell'esercito si consegnò al governo di Ravenna.
Note572 d.C.
PASSO
Localizzaziones.a. 580
Testo originaleAn. I cons Tiberii Constantini Aug. Ind. XIII. Eo anno mense Octobre ita in Vallensi territorio Rodanus exundavit, ut copias messium denegaret: et intra Italiam ita fluvii exundaverunt, ut damna agricolae paterentur.
TraduzioneAnno primo di consolato di Tiberio [II] Costantino Augusto. Indizione tredicesima. In quell'anno nel mese di Ottobre nel territorio Vallese il Rodano ha esondato, così da far marcire grandi quantità di provviste: e pure in Italia i fiumi hanno esondato, così da far patire grandi sofferenze ai contadini.
Note580 d.C.
COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2011
NomeAssorati G.

data ultima modifica: 09/09/2011
fonte

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.