FONTE
FONTE
AutorePietro Crisologo
Titolo operaCollectio sermonum
Anno450/455 ca. d.C.
Periodoprima metà V sec. d.C.
EpocaTarda Antichità
Noteed.: A. Olivar (ed.), G. Banterle, R. Benericetti, G. Biffi, G. Scimè, C. Truzzi (a cura di), Opere di san Pietro Crisologo, 3 voll., Milano : Roma 1996-1997 (trad. dei curatori)
PASSO
LocalizzazioneXXXV, titulus e 5
Testo originaleDe eodem sucundus ubi obmutuit beatissimus Petrus (?episcopus?) Ravennas. (...) [5] Et obmutuit beatus Petrus episcopus.
TraduzioneSecondo discorso sullo stesso argomento [Cristo medico del corpo e dell'anima] nel quale il beatissimo Pietro (vescovo di Ravenna) perdette la voce. (...) [5] E il beato vescovo Pietro rimase senza voce.
PASSO
LocalizzazioneEpistola ad Eutychem
Testo originaleEpistola Petri episcopi Ravennensis ad Eutychem presbyterum scripta.
Dilectissimo et merito honorabili filio Eutycheti presbytero Petrus episcopus. Tristis legi tristes litteras tuas, et scripta moesta moerore debito percucurri, quia sicut nos pax ecclesiarum, sacerdotum concordia, tranquillitas plebis gaudere facit gaudio caelesti, ita nos affligit et deicit fraterna dissensio, praesertim cum talibus oriatur ex causis. Triginta annis humanae leges humanas adito munt quaestiones; Christi generatio, quae divina lege scribitur inennarrabilis, post tot saecula disputatione temeraria ventilatur. Quid Origines principiorum scrutator incurrerit, quomodo Nestorius lapsus sit disputane de naturis, non latet prudentiam tuam. Magi Iesum in cunabilis Deum mysticis muneribus confitentur, et sacerdotes quis sit, qui virginali partu de spiritu sancto natus est, dolenda interrogatione disquirunt. Cum vagitum daret Iesus in cunabulis, “Gloria in excelsis deo” caelestis clamat exercitus. Et modo, quando “in nomine Iesu omne genu flectitur caelestium, terrestrium et infernorum”, originis eius quaestio commovetur. Nos, frater carissime, una cum apostolo dicimus: “Etsi novimus Iesum secundum carnem, sed nunc iam non novimus”. Nec possumus iniuriose perscrutari, qui iubemur honorem dare, et timorem reddere. Exspectandum, non perscrutandum iudicem confitemur. Haec breviter respondi, frater, litteris tuis, plura rescripturus, si ad me frater et coepiscopus noster Flavianus aliqua de hac causa scripta misisset. Si enim tibi displicet, quoniam scripsisti, electum iudicium, nos quomodo de his iudicare poterimus, quos neque vidimus propter absentiam, et quid intellexerunt, eorum taciturnitate nescimus? Iustus mediator non est, qui sic unam partem audit, ut nihil alteri parti reservet? In omnibus autem hortamur te, frater honorabilis, ut his quae a beatissimo papa Romanae civitatis scripta sunt, oboedienter adtendas, quoniam beatus Petrus, qui in propia sede et vivit et praesidet, praestat quaerentibus fidei veritatem. Nos enim pro studio pacis et fidei extra consensum Romae civitatis episcopi causas audire non possumus. (Et alia manu: Incolumem tuam dilectionem dominus tempore longissimo conservare dignetur, carissime et honorantissime fili).

TraduzioneLettera scritta da Pietro vescovo di Ravenna al prete Eutiche.
Il vescovo Pietro al carissimo e veramente stimabile figlio prete Eutiche.
Con tristezza ho letto la tua triste lettera e ho scorso lo scritto mesto con mestizia, perché, mentre ci fa godere di gioia celeste la pace delle chiese, la concordia dei sacerdoti, la serenità del popolo, altrettanto ci affligge e ci deprime la discordia tra i fratelli, specialmente quando nasce da tali motivi. Le leggi umane prescrivono le liti tra gli uomini in trenta anni; la generazione di Cristo, che nella legge di Dio viene detta inspiegabile, dopo tanti secoli viene sottoposta temerariamente a discussione. La tua saggezza non ignora in che cosa sia incappato Origene, indagatore dei principi e come sia caduto Nestorio, disputando sulle nature. I magi riconoscono Gesù nella culla come Dio con doni dal significato mistico; i sacerdoti invece disquisiscono con una deplorevole problematica chi sia colui che è nato con parto verginale per opera dello Spirito Santo. Quando Gesù emetteva i vagiti nella culla, l'esercito celeste grida “Gloria a Dio nelle altezze”. E ora, quando “nel nome di Gesù si piega ogni ginocchio degli esseri del cielo, della terra e degli inferi”, si agita la questione della sua nascita. Noi, carissimo fratello, diciamo con l'apostolo: “Anche se abbiamo conosciuto Cristo secondo la carne, ora non lo conosciamo più”. Né possiamo irriguardosamente investigare, noi che siamo comandati di rendere onore e rispettare. Noi facciamo professione di fede in un giudice che è da aspettare, non da investigare. Rispondo in questo modo brevemente alla tua lettera, carissimo fratello; avrei dovuto mandare un riscontro più ampio, se il nostro confratello nell'episcopato Flaviano mi avesse inviato qualche scritto su questa controversia. Il giudizio che è stato emesso, dal momento che mi scrivi, effettivamente non ti piace. Noi però come potremmo giudicare coloro che neppure abbiamo visto, in quanto assenti, e di cui ignoriamo che cosa abbiano inteso, dato il loro silenzio? Non media giustamente chi ascolta una sola parte in modo tale da non dare nessuno spazio all'altra. Per ogni cosa ti esortiamo, stimato fratello, ad attenerti docilmente a quanto scritto dal beatissimo papa della città di Roma, perché il beato Pietro, che vive ed esercita la presidenza nella propria sede, offre la verità della, fede a chi la cerca. Noi infatti, per amore della pace e della fede, non possiamo ricevere questioni giudiziali fuori dal consenso del vescovo della città di Roma. (Inoltre di altra mano: Il Signore si degni di conservare sana per lunghissimo tempo la tua carità, carissimo e onoratissimo figlio).

Note432/440 ca. d.C.
Passo/fonti/autgreci/PietroCrisologo/crisologo,ad_eutychem.pdf
Formato pdf fonti/autgreci/PietroCrisologo/crisologo,ad_eutychem.pdf

COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2011
NomeAssorati G.

data ultima modifica: 23/07/2012
fonte

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.