Collezione Civica d'Arte Contemporanea-Museo Sella - Neviano degli Arduini

Orari e Tariffe
Settembre - maggio: prima e terza domenica del mese 15-18. Giugno - agosto: prima e terza domenica del mese 16-19. Altri giorni aperto su prenotazione. Gratuito
Tipologia Collezioni
Strada Cedogno, 3
43024 Neviano degli Arduini (PR)
Tel: 329 617 095 1, 0521 843110 (Comune)
Arte
Arte contemporanea attuale (1950 ad oggi)
Inaugurato al pubblico nel 2010, questo centro museale affronta molti aspetti della produzione artistica dal XX secolo a oggi, attraverso pittura, scultura, fotografia, collage, stampe e concettuale. Esso nasce dall'interesse e dalla passione per l'arte di Francesca Bersani e Alessandro Garbasi e accoglie una piccola ma significativa raccolta d'arte contemporanea con opere di Oscar Accorsi, Gianfranco Asveri, Ugo Attardi, Francesca Bersani, Ubaldo Bertoli, Gastone Biggi, Giovanni Boffa, Ugo Borlenghi, Bruno Bricoli (Colibri), Franco Corradini, Domenico Difilippo, Oreste Emanuelli, Candida Ferrari, Gabriele Ferrari, Violante Garulli, Igino Gatti, Piero Gauli, Mino Maccari, Giorgio MiIani, Domenico Molinaroli, Pierluigi Montani, Amos Nattini, Nando Negri, Alberto Reggianini, Sara Righi, Claudio Spattini, Aldo Tagliaferro, Luigi Tessoni, Augusto Vignali, William Xerra, Tono Zancanaro.
Poco dopo l'inaugurazione del Museo l'artista Gastone Biggi ha tenuto un incontro dal titolo "L'arte, questa sconosciuta", mentre successivamente William Xerra ha dato il suo contributo tramite: la performance "Affissione Manifesti" e un incontro-convegno dal titolo "L'imperfezione dell'arte".



Nasce il 24 luglio 2010 come esito di una pluriennale collaborazione tra amministrazione comunale e privati cittadini l’unico museo d’arte contemporanea dell’Appennino Parmense. Dedicato al genio e alla creatività dei giorni nostri, la Collezione si pone l’obiettivo di diventare luogo di ragionamento e di stimolo cognitivo, attraverso gli incontri con gli artisti, il dibattito, le visite guidate e i laboratori per i bambini.
Collocata per la maggior parte nei locali della ex scuola elementare di Sella di Lodrignano, la Collezione conta oggi oltre 100 opere realizzate da alcuni dei più importanti nomi dell’arte contemporanea del XX e XXI secolo ma, soprattutto, da nuove proposte selezionate con estrema attenzione dai curatori. Dal 2012 è stata inaugurata anche la biblioteca per permettere agli ospiti di approfondire le tematiche affrontate nelle sale.
Il primo nucleo della Collezione si è formato in seguito alla gratitudine dell’Archivio Storico Tono Zancanaro di Padova per la mostra dedicata al Maestro nel 2008 nei locali che oggi ospitano il museo, e che ha portato alla donazione di 5 litografie al Comune di Neviano degli Arduini. In seguito i curatori hanno iniziato il lavoro vero e proprio di impostazione del progetto, la selezione degli artisti e le visite agli studi. Tra i primi passi fondamentali per la continuità del progetto, si ricorda la donazione di Piero Gauli, già protagonista sulla scena italiana tra gli anni Trenta e Quaranta con il movimento “Corrente”; la promessa di Giuliano Collina, che da Como garantiva il suo appoggio qualora avesse constatato la serietà e la concretezza del progetto; l’adesione del gruppo di Parma che ruota attorno all’Associazione Remo Gaibazzi e gli incontri con Gastone Biggi e William Xerra. Non meno rilevante per gli esordi della Collezione è stata la donazione di otto pezzi della collezione di Elvira Romanelli Bricoli, vedova del pittore Bruno Bricoli, in arte Colibri, tra cui un pastello di Mino Maccari e un’incisione di Ugo Attardi. Dal 2011, inoltre, è possibile approfondire l’opera di Colibri prenotando la visita presso la sua Casa-Museo di Urzano (Neviano degli Arduini).
Di notevole interesse è la “Donazione Vasco e Marcella Bendini”, ottenuta nel 2011 grazie alla condivisione del progetto da parte del grande artista bolognese, utile per approfondire il capitolo delle frequentazioni del Maestro e per aprire una finestra sull’arte del capoluogo emiliano tra gli anni ‘50 e ‘70.
Gli artisti presenti in collezione sono: Arturo Carmassi, Ennio Finzi, Emilio Scanavino, Concetto Pozzati, Mario Nanni, Pirro Cuniberti, Alberto Reggianini, Gabriele Ferrari, Augusto Vignali, Candida Ferrari, Cordelia Von den Steinen, Alberto Gianfreda, Silvano De Pietri, Gianfranco Asveri, Giorgio Milani, Heidi Bedenknecht, Riccardo Guarneri, Carlo Lorenzetti, Ettore Consolazione, Oscar Accorsi, Sara Righi, Simone Ponzi, Enzo Bioli, Giorgio Belledi, Giorgio Chiesi, Caterina Orzi, Alessandro Giordani, Francesca Bersani, Pierluigi Montani, Domenico Molinaroli, Ugo Borlenghi, Renato Guttuso, Renzo Dall’Asta, Gilberto Signifredi, Franco Corradini, Aldo Tagliaferro, Valerio Spagnoli, Alberto Esse, Ubaldo Bertoli, Violante Garulli, Igino Gatti, Luigi Tessoni, Claudio Spattini, Luciano de Vita, Quinto Ghermandi, Carlo Corsi, Adriano Engelbrecht, Ferruccio D’Angelo, Graziano Pompili, Alessandro Mendini.



This museum, which was opened to the public in 2010, deals with many aspects of 20th and 21st century art, including painting, sculpture, photography, collage, prints, and conceptual art. It owes its existence to Francesca Bersani and Alessandro Garbasi’s interest and passion for art, and features a small but significant contemporary art collection, with works by Oscar Accorsi, Gianfranco Asveri, Ugo Attardi, Francesca Bersani, Ubaldo Bertoli, Gastone Biggi, Giovanni Boffa, Ugo Borlenghi, Bruno Bricoli (Colibri), Franco Corradini, Domenico Difilippo, Oreste Emanuelli, Candida Ferrari, Gabriele Ferrari, Violante Garulli, Igino Gatti, Piero Gauli, Mino Maccari, Giorgio MiIani, Domenico Molinaroli, Pierluigi Montani, Amos Nattini, Nando Negri, Alberto Reggianini, Sara Righi, Claudio Spattini, Aldo Tagliaferro, Luigi Tessoni, Augusto Vignali, William Xerra, and Tono Zancanaro. Soon after the museum’s inauguration, the artist Gastone Biggi held an event titled "Art, this stranger", and later William Xerra staged a performance titled "Attaching posters" and a meeting/conference titled "Imperfection in art".


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.