bilancia pesalettere

Museo della Bilancia
Via Garibaldi, 34/a
Campogalliano
Tipo: a pendolo
Categoria: meccanica

cm 11.5 (a) 10.5 (la) 6 (p) diametro piattello 6
secc. XIX/ XX
1890 - 1910
bilancia a pendolo pesalettere portatile con giogo realizzato in ottone. Scala graduata realizzata in alluminio a forma di quadrante tarata da 0 a 100 g con divisione di 1 g. Indice a lamella ricavato dal giogo che si muove in solido con esso. Ad un'estremità del giogo contrappeso di forma circolare in ottone, all'altra estremità piattello circolare in ottone. Treppiede in ghisa smaltata in nero con due piedini e una vite di regolazione in ferro per la taratura dello strumento.

la bilancia a pendolo è nata dall'esigenza di stimare il peso di lettere e piccoli pacchi postali. Le prime bilance a pendolo vengono brevettate nella seconda metà del XIX secolo e si diffondono progressivamente, fino a diventare molto comuni agli inizi del '900. In questo periodo ne esistono di diversi modelli realizzati con materiali simili. La bilancia a quadrante è una variazione della bilancia a pendolo, ossia funziona in base al medesimo meccanismo, ma è caratterizzata da una scala graduta, fissa o mobile, che corrisponde ad un segmento pari a un quarto di una circonferenza. Le prime bilance a quadrante risalgono agli inizi del '900.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.