Ospedale Morgagni-Pierantoni
Viale Forlanini, 34
Forlì (FC)
Zauli Carlo
1926/ 2002
rilievo
gres
cm.
sec. XX

I due pannelli raffiguranti La storia della chirurgia vengono realizzati da Zauli in occasione di un concorso indetto dall'Ente Ospedale e Orfanotrofi di Forlì del 1966.
Lo stesso artista, mediante due didascalie presenti nella coppia di bozzetti (conservati al Museo Carlo Zauli di Faenza) dei due pannelli, descrive ciò che ha voluto rappresentare. In uno, la chirurgia antica con “in basso a destra un elemento malefico che genera e semina il male, […] tanti volumi che stanno alla base dell'umanità [e] sopra alcune figure umane, quasi abbandonate in attesa della loro sorte incerta e dubbia […].” Nell'altro, la chirurgia moderna rappresentata dal chirurgo con scudo in una mano e spada nell'altra, che difende la vita (tre figure che giocano) abbattendosi sul male (serie di vecchi ferri chirurgici); il tutto basato sui nuovi strumenti chirurgici che donano speranza al paziente (figura seduta e fiduciosa nella aggiornata tecnica cultura-scienza).
Questi pannelli documentano “una fase espressiva dell'artista che mostra il prevalere di un geometrismo […] figurativo mentre il 'Bianco di Zauli' risulta sfumato, per meglio esaltare la forma.” (Gori M. in Campanini G., Guarino M., Lippi G., 2005, p. 327)