Casa del Suono - Parma

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Accessibile
Servizi
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Casa del Suono, in I musei di qualità della regione Emilia-Romagna 2010-20112, Bologna, Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, 2010, p. 70.
Chiesa di Santa Elisabetta
Piazzale Salvo D'Acquisto
43121 Parma (PR)
Tel: 0521 031 103
Fax: 0521 031 106
Tematico e/o specializzato
Il museo è ospitato all'interno della Chiesa di Santa Elisabetta (1674) un tempo sede della comunità di monache dette “della Campana” o “della Colombina” e soppressa nel 1805 dall'amministrazione napoleonica. Il nucleo espositivo principale è costituito dalla Collezione Patanè, di proprietà del Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (CNIT), che conta circa 400 apparecchi tra fonografi, radio a galena, radio professionali militari e radio per uso domestico raccolte a partire dagli anni Sessanta da don Giovanni Patanè parroco a Gaione in provincia di Parma. L'esposizione è poi stata arricchita dagli oggetti provenienti da donazioni e depositi di proprietà della Casa della Musica che arricchiscono la collezione permettendo così al visitatore di ripercorrere le tappe della storia dei sistemi di riproduzione e trasmissione del suono a partire dall'invenzione del fonografo, al grammofono, alla radio, alla nascita della stereofonia fino ai supporti della tecnologia digitale. Al centro dello spazio espositivo a pianta quadrata si trova un'ampia struttura circolare in cui è stata appositamente creata una sofisticata installazione audio sospesa che diffonde un messaggio sonoro al di sopra dei visitatori.

The Museum is housed in the Church of Santa Elisabetta (1674), once seat of a community of nuns “of the Bell” or “of the Dove”, suppressed in 1805 by the Napoleonic administration. The heart of the Museum is the Patanè Collection, owned by the National Interuniversity Consortium for Telecommunications (CNIT), which comprises about 400 exhibits: phonographs, crystal sets, professional military radios and radios for use in the home, collected from the Sixties onward by Don Giovanni Patanè, parish priest at Gaione in the province of Parma. The collection was enlarged with gifts and deposits of items belonging to the Casa della Musica, enabling the visitor to trace the stages in the history of systems for reproducing and transmitting sound, from the invention of the phonograph to the gramophone, radio, the advent of stereophonic sound right up to the supports used in digital technology. In the centre of the square exhibition space is a large circular structure in which a suspended sophisticated audio installation has been specially created to emit a sound message overhead.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.